Ripristinare un vecchio serbatoio - motor

Cruiser and Chopper
Customization
a cura di Marcello Savoldi
Vai ai contenuti
RIPRISTINO DI UN VECCHIO
SERBATOIO IN VETRORESINA
Di seguito un esempio di come può essere utilizzata la vetroresina per un operazione "FAI da TE" di riparazione di un serbatoio .
Bisogna armarsi di pazienza e pianificare il lavoro come si deve...
Innanzi tutto bisogna preparare il luogo dove si lavorerà , visto che si farà molta polvere e puzza... comportatevi di conseguenza nel preparare il luogo!
Poi cercate dove comprare l'occorrente e calcolate in base al lavoro le quantità di materiale.
RICORDATE CHE NON SI INIZIA UN LAVORO CON L'INTENZIONE DI "TAPULLARE".... MA BISOGNA PENSARE DI FARE UN LAVORO AD OK, IMPEGNANDOSI AL MASSIMO!
Il lavoro qui descritto non vuole essere una soluzione ottimale e neanche l'unica soluzione possibile....ma è la semplice descrizione di quello che ho fatto io con le conoscenze apprese qui e là ... e nonostante questo, il prodotto finale è piu che soddisfacente!



Quindi per prima cosa ho smontato il serbatoio, il rubinetto e il tappo...
Ho levato tutta la benzina e ho lasciato il serbatoio vuoto all'aperto per far si che si asciugasse dalla benzina nel suo interno....
Per fare il lavoro serve un posto ben areato e spazioso....
si farà molta polvere e puzza....

Mi sono attrezzato come segue:

Marteriale per la vetroresina:
  • resina epossidica
  • indurente
  • polvere di
  • tessuto ( MAT ) di vetroresina

Materiale per la lavorazione finale:
  • Stucco da carozziere
  • Stucco riempitivo spray
  • Vernice Spray
  • Adesivi*
  • Spray trasparente ( almeno il doppio della vernice)

Utensili:
  • Smerigliatrice
  • Cartavetro (200-350-600-1200)
  • struttura in legno ( per appoggiarci il serbatoio)
  • piccoli pennelli (usa e getta)

* per gli adesivi ho contattato una ditta che su una base di un mio file abbozzato al computer mi ha creato l'adesivo in vinile!

Prima di tutto o molato la parte di serbatoio incrinata fino ad arrivare alla vetroresina e cercando di arrivare piu in profondità possibile ( attenzione a non esagerare!!!)...
Poi con molto olio di gomito o cartavetrato ( con cartavetro media e fine) tutto il serbatoio fino a renderlo tutto opaco ( togliendo tutta la vernice trasparente e arrivando in prossimità della vetroresina del serbatoio) e togliendo purtroppo il disegno areografato :-(

Ho usato prima una cartavetro un po piu spessa (600) e poi via via una piu fine ( 900-1200).
La superficie deve risultare liscia come il culo di un neonato!!!
Dopo ho montato il serbatorio su una struttura FAI da TE.
Tale struttura mi avrebbe dovuto concedere di tenere il serbatoio sollevato e il piu maneggevole possibile senza doverlo toccare.
La struttura l'ho pensata per rendere il serbatoio ben solidale, ma al suo tempo rendendo ogni sua parte raggiungibile dalla vernice spray!
Una volta cartavetrato il serbatoio è stata l'ora di ricoprire la crepa con la resina epossidica.

Ho miscelato in un contenitore plastico ( ho usato un bicchiere di plastica) della resina e del catalizzatore con la proporzione 2:1 ( resina + metà catalizzatore)
ATTENZIONE: le parti devono essere perfette ( 50% di catalizzatore) o la resina non si catalizzerà!



Io ho usato un siringone comprato in farmacia e ho cercato di fare le proporzioni giuste... è concesso uno sbaglio del 10% sulle proporzioni!
Con un pennello ho ben mischiato la resina e ho iniziato a penellare la superficie da trattare.
Ho ritagliato delle striscioline di tessuto ( Tessuto MAT) e le ho applicate allla superficie del serbatoio che avevo pennellato precedentemente, e, aiutandomi con il pennello imbevuto di resina, ho steso il tessuto in piu strati sulla crepa, imbevendo di resina i pezzi di tessuto di vetro e facendoli aderire alla superficie del serbatoio.



A questo punto c'è poco da fare.....quando siamo sicuri di aver tolto tutta l'aria sotto il tessuto bisogna aspettare 48 ore!!!

Visto che c'ero ho ricostruito la staffa di ancoraggio del serbatoio che si era in parte staccata dalla struttura.
Per prima cosa ho cotruito una sesta che mi permettesse di ricollocare la staffa nella posizione giusta una volta levata.



Con un piccolo martello ho levato la staffa e ho molato le superfici di appoggio laterale fino a raggiungere la vetroresina originale del serbatoio.
Ho semplicemente fissato la staffa (una "U" in lamiera piegata) con del tessuto imbevuto di resina + catalizzatore al serbatoio ( vedi immagine laterale schematizzata)...
Ho atteso 24 ore....giusto il tempo di far indurire il tessuto e far si che la staffa metallica si posizionasse solidalmente al serbatoio.
Poi ho preparato un impasto di resina e catalizzatore ( sempre 2:1) e addensando il tutto con della polvere di microfibra di cellulosa.... senza esagerare, ho creato un impasto della consistenza giusta per essere colata, simile ad una marmellata ....
Poi ho colato questo composto dentro la staffa, facendo ben scorrere la resina sulle superfici laterali del serbatoio ben molate.

 

Ho posizionato il serbatoio in modo da non far colare la resina fuori dalla staffa e l'ho lasciata indurire 48 ore.
Il risultato è una struttura dura come il ferro e lavorabile con qualsiasi utensile.
Passate le 48 ore necessarie per l'indurimento dell'ultima operazione , ho cartavetrato il serbatoio fino a farlo diventare il piu liscio possibile ( se avete la mano leggera potete anche usare la smerigliatrice per lisciare soprattutto la parte di tessuno in vetroresina indurito)!
Una volta reso il serbatoio bello liscio e senza grosse imperfezioni, ho stuccato le parti rimaste non planari e i buchi con uno stucco da carrozziere Bicomponente!
Con una spatolino ho cercato di distendere lo stucco sulle superfici non liscie ( sulle garze di vetroresina per esempio) e sui fori presenti qui e là!
Ho atteso per sicurezza 24 ore ( anche se un paio potrebbero bastare!)



Quando lo stucco è bello secco, si può iniziare l'opera finale di cartavetratura...
Si inizia con una carta spessa ( 400/500) per poi passare alle carte piu fini...
Il serbatoio deve risultare perfettamente liscio!
Poi si pulisce con uno straccio umido di sola acqua.... si attende l'asciugatura e si inizia a spruzzare uniformemente su tutte le superfici il fondo ( in modo da coprire le micro righe formate con la cartavetro)
Il serbatoio deve sembrare finito, senza imperfezioni!
A fine lavoro , se si nota qualche forellino o impefezione si può stuccare con lo stucco da carozziere che poi verrà asportato con la cartavetro piu fine!

Ecco che ora si può passare alla verniciatura del fondo....
In questo caso , una vernice nera opaca.
Per prima cosa prendiamo uno spruzzino e bagnamo tutte le superfici intorno alla zona dove andremo a verniciare per evitare che la polvere ci voli sulla vernice fresca!

Agitiamo per bene la bomboletta ( almeno 5 minuti!!!)
Bisogna dare leggeri strati con un intervallo di circa 5/10 minuti tra una e l'altra.
ATTENZIONE a quando sta per finire la bomboletta.....cambiatela immediatamente o rischiate che alcune grosse gocce possano daneggiare il lavoro!
Quando la superficie è completamente e uniformemente ricoperta di colore, attendere circa un ora...

A vernice asciutta date una leggerissima passata di cartavetro finissima sulle superfici dove dovrà andare l'adesivo e poi pulitela accuratamente con un batuffolo di cotone asciutto!
Prendete gli adesivi e posizionateli sul serbatoio nella posizione che piu vi aggrada ( io mi sono fatto uno schemino al computer per avere l'idea di come posizionarlo) e fissatelo al serbatoio con dello scotch di carta senza togliere la protezione ne sopra ne sotto.

una volta posizionato l'adesivo togliete la pellicola sotto e attaccate l'adesivo sulla superficie, aiutandovi con una spatola per togliere tutte le bolle d'aria.
una volta ben aderito l'adesivo al serbatoio, togliete la pellicola sopra e premete ancora l'adesivo sulla superficie.
Aiutatevi eventualmente con la punta di un ago per eliminare le bolle d'aria.



Ora potete iniziare con le mani di spray trasparente...
Dovete passare diversi strati, fino a eliminare lo spigolo che c'è tra superficie del serbatoio e profilo dell'adesivo.
ATTENZIONE: fate prima una prova su una superficie simile a quella del serbatoio, per vedere come si comporta l'adesivo a contatto con lo spray!!!
Aspettate 24 ore prima di rimontare il tutto , dopo sciaquate il serbatoio con dell'acqua calda e lasciatelo asciugare qualche giorno.
Ora sarà possibile rimontarlo sulla moto!!
Il lavoro è piu semplice da fare che da spiegare... cercare anche su internet....troverete sicuramente altre informazioni utili.
by Marcello Savoldi
Privacy Policy
Torna ai contenuti