Introduzione - motor

Cruiser and Chopper
Customization
a cura di Marcello Savoldi
Vai ai contenuti
Introduzione

Il filtro dell’aria è un componente dell’impianto di alimentazione della nostra moto e serve a filtrare e quindi a pulire l’aria che dall’esterno viene incanalata e portata fino alla camera di combustione, se nel mezzo non ci mettessimo un filtro rischieremmo di far arrivare parti estranee normalmente contenute nell’aria (fogliame, polveri, goccioline di acqua) nel motore.

Assumendo come ipotesi assurda , lassenza di sporcizia nell'aria , senza un filtro avremmo un flusso d’aria maggiore diretto al nostro motore con conseguente smagrimento della combustione, ovvero troppa aria rispetto al carburante (valore stechiometrico). Questo imporrebbe alla nostra centralina, appositamente tarata, di richiedere più carburante per compensazione, in quanto queste due quantità sono strettamente legate tra loro, e quindi andremo a consumare un pò di più.

Ci sono ditte che producono filtri che hanno la capacità di far passare piu aria filtrando in ogni modo l'aria dalle impurità e aumentando di un po le prestazioni del motore. Ovviamente questi ultimi costano di piu di quelli originali, perchè fatti con materiali piu pregiati e costosi, e quindi non vengono introdotti nei mezzi come ricambi originali.

A vantaggio dei filtri aftermarket c'è anche la possibilità di essere puliti invece che sostituiti, con un risparmio per l'acquirente non da poco.

Un appunto importante, la centralina che regola i flussi d'aria/carburante moderne devono effettuare un cambiamento dei valori stechiometrici e la maggior parte dei motori moderni ( dal 2013 in su) sono in grado di regolarli da sole. Altra cosa se abbiniamo degli scarichi aperti, in questo caso la centralina potrebbe non essere in grado di trovare i valori giusti e quindi si necessiterebbe di una centralina aggiuntiva ( vedi sezione sulle centraline aggiuntive )
by Marcello Savoldi
Privacy Policy
Torna ai contenuti