Tipi di lavorazione meccanica - motor

Cruiser and Chopper
Customization
a cura di Marcello Savoldi
Vai ai contenuti
TAGLIO LASER
fonte WEB
Taglio Laser

Laser è l'acronimo inglese di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation, ovvero Amplificazione di Luce tramite Emissione Stimolata di Radiazione. Questa sigla indica un dispositivo in grado di emettere un fascio di luce coerente e monocromatica, e (con alcune eccezioni) concentrata in un raggio rettilineo estremamente collimato. Inoltre la luminosità (brillanza) delle sorgenti laser è elevatissima a paragone di quella delle sorgenti luminose tradizionali. Queste tre proprietà (coerenza, monocromaticità e alta brillanza) sono alla base del vasto ventaglio di applicazioni che i dispositivi laser hanno avuto e continuano ad avere nei campi più disparati: l'elevatissima brillanza, data dal concentrare una grande potenza in un'area molto piccola, permette ai laser il taglio, l'incisione e la saldatura di metalli.

Nozioni base:
-  Tolleranza generica taglio laser +/-0.2mm
- Nel momento in cui il laser si stacca per cambiare direzione si forma una micro gobbetta ( circa 0.2mm su uno spessore di 3mm)
- E' preferibile avere forature di diametro minimo uguale allo spessore della lamiera
- Su spessori importanti ( sopra i 6mm)  il taglio potrebbe far diventare la linea di taglio leggermente conica, per spessori piccoli la cosa è praticamente impercettibile.
- La finitura del taglio risulterà leggermente frastagliata. Il fenomeno viene accentuato man mano che lo spessore della lamiera aumenta
- Gli spigoli acuti potrebbero riportare delle deformità sul lato di uscita del laser.
TAGLIO ad acqua
TAGLIO ad acqua

... in stesura...
CNC Controllo numerico

... in stesura ...
by Marcello Savoldi
Privacy Policy
Torna ai contenuti